Viareggio Cup, Torneo di Viareggio, Coppa Carnevale, World Football Tournament

Realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio per lo Sport.

 

Da Pirlo A Vlahović

I protagonisti dal 1997 a oggi…
1997 - Bari

Mutarelli, Natali, Zauri, Damiano e Cristian Zenoni (Atalanta);
Legrottaglie, Generoso Rossi, Ventola e Zambrotta (Bari);
Bonazzoli, Diana e Pirlo (Brescia);
Spinesi (Castel di Sangro);
C. Amoroso, Dainelli, Di Natale, Mastronunzio, Pratali e Toni (Empoli);
Bonetto, Pecorari e Rocchi (Juventus);
Edusei (Lecce);
Vannucchi (Lucchese);
De Zerbi, Maccarone e Saudati (Milan);
Ferdinando Coppola, Scarlato e Stendardo (Napoli);
Barone (Parma);
Gattuso e Storari (Perugia);
Choutos, Daniele Conti, Sansovini e Stovini (Roma);
Alessi, Grauso, Malagò, Mezzano, Pellissier, Sommese e Tiribocchi (Torino);
Ferrarese e Italiano (Verona);
Wome e Firmani (Vicenza).
Allenatori emergenti
Prandelli (Atalanta) e Tesser (Udinese)
Stranieri in evidenza
Wes Brown e Phil Neville (Manchester United), Edusei (primo straniero a rete per un club italiano) e Wome.
1998 - Torino

Bellini, Colombo, Pellizzoli, Pinardi e Rossini (Atalanta);
G. Cipriani (Bologna);
Agostini e Tavano (Fiorentina);
Brienza (Foggia);
Aronica, De Sanctis, Max Vieri, Braiati e Zalayeta (Juventus);
Blasi e Campagnolo (Roma);
Comotto e Semioli (Torino);
Appiah (Udinese).
Allenatori emergenti
C. Sala (Torino), Tassotti (Milan), Vavassori (Atalanta), Ballardini (Ravenna), Valdir Peres (era tra i pali del Brasile nel 1982 al «Sarrià», dove incassò i famosi tre gol da Paolo Rossi)
Stranieri in evidenza
Zalayeta (Juventus), Appiah (Udinese) ed Esquartinha (Irineu)
1999 - Milan

Antonio Cassano e Carrozzieri (Bari);
Bonera e Guana (Brescia);
Pisanu (Cagliari);
Cribari, Grella e Marchionni (Empoli);
Gasbarroni, Paci e Sculli (Juventus);
Pinzi (Lazio);
Budel, Contini, Ferri, Gasparetto, Rabito e Succi (Milan);
Paolo Cannavaro (Napoli);
G. D’Agostino e Lanzaro (Roma);
Balzaretti, Calaiò e S. Sorrentino (Torino).
Allenatori emergenti
Gasperini (Juventus)
Stranieri in evidenza
Hargreaves (Bayern Monaco), Nicolas Burdisso (Boca Juniors), Grella (Empoli) e Borowski (Werder Brema)
2000 - Empoli

Agliardi (Brescia);
Capuano, Mastronunzio, Matteini, Moro, G. Volpe e Del Nero (Empoli);
Moretti, Palombo, Musso e Taddei (Fiorentina);
Pasquale e Bertani (Inter);
Guzman, Isaksson, Maresca, Piccolo, Frara, La Vecchia, Gentile e Scardina (Juventus);
Chiellini (Livorno);
Antonini, Baù e D’Anna (Milan);
Caridi (Pontedera);
Amelia, Farina (Roma);
Quagliarella, Martinelli e Pinga (Torino);
Abbruscato e Pegolo (Verona);
Maggio (Vicenza);
Zoboli (Parma);
Maraschi (Atalanta);
Minieri (Lazio).
Allenatori emergenti
Camolese (Torino), Cecconi (Empoli)
Stranieri in evidenza
Amauri (Santa Caterina), Fabiano (Vitoria Bahia), Jeda e Dedè (Campinas), il portiere svedese Isaksson (Juventus), il colombiano Montaño (Parma), Pinga (Torino), il croato Srna (Hajduk Spalato)
2001 - Milan

Rolando Bianchi, Pazzini e Raimondi (Atalanta);
Lodi (Empoli);
Brighi e Mirante (Juventus);
Domizzi (Lazio);
C. Aubameyang, Donadel e Sammarco (Milan);
Floro Flores (Napoli);
Accardi, Perna e Rinaudo (Palermo);
Dedic e De Lucia (Parma);
Gatti e Obodo (Perugia);
Aquilani, Bovo, De Rossi e Pepe (Roma);
Molinaro (Salernitana);
Marchetti (Torino).
Stranieri in evidenza
I macedoni Pandev e Stoikov (Belasica Strumica, il primo poi passerà all’Inter), il nigeriano Obodo (Perugia), il marocchino Jadid (Brescia), l’australiano Beauchamp (Club Marconi, che ha partecipato ai Mondiali del 2006) e l’argentino Alejandro ‘El Chori’ Domínguez (Quilmes).
Curiosità
L’arbitro della finalissima Milan-Vitoria è stato il «mondiale» Pierluigi Collina.
2002 - Inter

Anaclerio (Bari);
Biagianti e M. Cassano (Fiorentina);
Martins, Pandev, Potenza, Moreau, Quadri e Rullo (Inter);
Boudianski, Cassani, Gastaldello, Paro, Pederzoli e Urbano (Juventus);
Rinaudo (Palermo);
Rosina, Porcari, Ruopolo e R. Vitiello (Parma);
Cacia (Piacenza);
Corvia, Ferronetti, Pepe e Tulli (Roma);
Adeshina, Kharja e L. Jimenez (Ternana);
Mantovani, Omolade e Masucci (Torino);
Laner e Dossena (Verona).
Allenatori emergenti
Maran (Cittadella)
Stranieri in evidenza
Il lituano Stankevičius (Brescia), l’ucraino Boudianski (Juventus), il cileno Luis Jimenez e il marocchino Kharja (Ternana), il nigeriano Obafemi Martins (Inter) ed i tedeschi Lahm e Schweinsteiger (Bayern Monaco, futuri grandissimi campioni).
2003 - Juventus

Vantaggiato (Bari);
Viviano, Dallamano e Zambelli (Brescia);
D. Bassi, Coralli, Coda, Raggi e Rincon (Empoli);
Diamanti (Florentia Viola);
Dellafiore, Meggiorini e Potenza (Inter);
Chiumiento, Konko, Mirante, Olivera, Benjamin e Palladino (Juventus);
Sforzini (Lazio);
Docente (Messina);
Matri e Maccan (Milan);
Curci, Freddi, Galasso e Galloppa (Roma);
Marchese (Torino).
Allenatori emergenti
Di Carlo (Vicenza) e Franco Baresi (Milan)
Stranieri in evidenza
L’uruguaiano Olivera, il francese Konko e l’italo-svizzero Chiumiento (Juventus), lo svizzero Reto Ziegler (Grasshoppers) e il nigeriano Eliakwu (Inter).
2004 - Juventus

Consigli, Defendi, Guarente, Lorenzi, Madonna, Canini, Gotti, Morosini e Motta (Atalanta);
Criscito e Volpe (Genoa);
Andreolli, Piovaccari, Donazzan e Valeri (Inter);
Bentivoglio, Luci, Andrea Masiello e Zammuto (Juventus);
Marzoratti, Teoldi e Pozzi (Milan);
Cigarini e Giuseppe Rossi (Parma);
Cerci, De Martino, Rosi e Scurto (Roma);
Bottone (Torino).
Allenatori emergenti
Foscarini (Cittadella)
Stranieri in evidenza
L’argentino Alejandro ‘El Papu’ Gómez (Arsenal Sarandí) e l’australiano Carl Valeri (Inter)
Curiosità
In lista nel Galatasaray c’è anche il turco Arda Turan (futuro campione con l’Atletico Madrid) ma la talentuosa ala non scenderà mai in campo al Torneo.
2005 - Juventus

Russotto (Cisco Lodigiani);
Rubin (Cittadella);
Baldanzeddu (Empoli);
Di Carmine e Bellazzini (Fiorentina);
Russo (Genoa);
Bianco, Cuneaz, De Ceglie, Di Cuonzo, Marchisio, A. Rossi, Paolucci e Volpato (Juventus);
Abate, Legati e Perticone (Milan);
Dessena e Marco Rossi (Parma);
Okaka, Magliocchetti e Virga (Roma);
Acquafresca e Falconieri (Torino);
Foti (Venezia).
Allenatori emergenti
Chiarenza (Juventus)
Stranieri in evidenza
Lo spagnolo Delgado (Lazio)
2006 - Juventud (Uruguay)

Filippini (Atalanta);
Ranocchia (Arezzo);
Caturano, Eder, Vinci e Musacci (Empoli);
Pettinari (Fiorentina);
Bonucci, Semenzato, Momentè e Andreolli (Inter);
S. Giovinco, Lanzafame, Maniero e Venitucci (Juventus);
De Silvestri e G. Siqueira (Lazio);
W. Aubameyang e Di Gennaro (Milan);
Cossentino e S. Sirigu (Palermo);
Paponi (Parma);
Capodici, Dionisi, Filosa e Ripa (Rappresentativa Serie D);
Bastrini e Soddimo (Sampdoria);
Packer (Siena);
Schiattarella, Ogbonna e Vailatti (Torino);
Candreva (Ternana);
Tissone e C. Zapata (Udinese).
Allenatori emergenti
Julio César Ribas della Juventud (ex tecnico del Venezia e padre del suo giocatore Sebastián Ribas, poi andato all’Inter)
Stranieri in evidenza
Gli uruguaiani Britos, S. Ribas (Juventud) e Edinson Cavani (Danubio), i serbi Ivan Radovanović (Partizan Belgrado) e Filip Djordjevic (Stella Rossa), il colombiano Cristián Zapata (Udinese), il brasiliano Guilherme Siqueira (in prestito alla Lazio dall’Inter) che avrà poi un brillante futuro al Benfica e all’Atletico Madrid , il belga di origini guineane Roland Lamah (Anderlecht) e l’inglese Andy Carroll (Newcastle) che poi, quando il 31 gennaio 2011 il Liverpool lo acquista per 41 milioni di euro, diventerà il secondo calciatore inglese più pagato della storia alle spalle di Rio Ferdinand (costato 47 milioni di euro al Manchester United nel 2002).
2007 - Genoa

Bonaventura, Manzoni, Scozzarella e Marconi (Atalanta);
Rickler (Chievo Verona);
Cesaretti, Angella e Pelagotti (Empoli);
Brivio, E. Pazzagli, D. D’Ambrosio e Lepiller (Fiorentina);
Forestieri, E. Ledesma, Raggio Garibaldi e Renzetti (Genoa);
Biabiany, Bolzoni, Tornaghi e Fatic (Inter);
Pisani (Juventus);
Offredi, Vitofrancesco, Bruscagin e Antonelli (Milan);
Vitale (Napoli);
Nainggolan, Bini, Calderoni e Guerra (Piacenza);
Misuraca (Palermo);
Moretti e Som (Parma);
Bernardini, Campagnacci, Koffi, Scognamiglio e Taormina (Rappresentativa Serie D);
Barillà e N. Viola (Reggina);
Visconti (Roma);
Eramo, Rossini e Koman (Sampdoria);
Poli (Treviso).
Allenatori emergenti
Torrente (Genoa)
Stranieri in evidenza
Il brasiliano Ganso (Santos), l’argentino Emmanuel Ledesma (Genoa), il francese Lepiller (Fiorentina), il portiere albanese Ujkani (Anderlecht, poi passato al Palermo), l’israeliano di fede musulmana Biram Kayal (Maccabi Haifa, ora in nazionale maggiore) e il senegalese Pape Moussa Diakhaté (De Camberene, poi passato alla Fiorentina).
Curiosità
Murillo (Juventude) ha siglato il record di giocatore che ha segnato più reti nella stessa partita, grazie ai suoi 5 gol realizzati nell’11-0 dei brasiliani sul Malaysan.
2008 - Inter

Gentili (Atalanta);
Mchedlidze, Mori e Tonelli (Empoli);
F. Masi (Fiorentina);
Balotelli, Federici, Filkor, Belec, Caldirola e Siligardi (Inter);
Ariaudo, Castiglia, Essabr, Pasquato e F. Rossi (Juventus);
P.E. Aubameyang, Darmian e Paloschi (Milan);
Bianco e Fiorillo (Sampdoria);
Pavoletti, Di Piazza, Albadoro, Casadei, Sereni, Derose e Danti (Rappresentativa Serie D).
Allenatori emergenti
Vincenzo Esposito (Inter)
Stranieri in evidenza
Il danese Kjær (Midtjylland, poi passato al Palermo), l’ucraino Rakitskiy (Shakhtar Donetsk), il trequartista belga naturalizzato marocchino Omar El Kaddouri (Anderlecht, poi passato al Brescia), l’argentino Larrondo (River Plate, poi passato al Siena), il georgiano Mchedlidze (Empoli), i cechi poi vicecampioni mondiali Under 20 Pekhart (Tottenham) e Petr (Parma) ed il gabonese Pierre-Emerick Aubameyang (Milan), figlio di Pierre e fratello minore di Catilina e Willy, tutti quanti calciatori.
Curiosità
L’attaccante uruguagio Sebastián Ribas è il primo giocatore straniero nella storia della Coppa Carnevale ad aver vinto il torneo con due squadre diverse (nel 2006 con la Juventud e nel 2008 con l’Inter); Scappini (Sampdoria) eguaglia il record che apparteneva a Murillo nella precedente edizione, segnando 5 reti nella stessa partita (nell’8-1 dei blucerchiati sul Benevento).
2009 - Juventus

Daud, Ekdal, Nocchi, Immobile e Marrone (Juventus);
Regini, Marilungo e Mustacchio (Sampdoria);
Khrin, Gerbo, Napoli, A. Esposito, Rigione e Obi (Inter);
D’Alessandro, Bertolacci, Stoian, Brosco e A. Crescenzi (Roma);
Adejo, Camilleri e Rizzo (Reggina);
Giovio e Mazzotta (Palermo);
El Shaarawy, Cofie, Lamanna e Parfait (Genoa);
S. Colombi e Girasole (Atalanta);
Lollo e Romizi (Fiorentina);
L. Gomis, Santoni e Suciu (Torino);
Strasser, Ardemagni, Osuji, Pasini e Romagnoli (Milan);
Dumitru e Fabbrini (Empoli);
Mendicino, Kozak e Perpetuini (Lazio);
Casarini e Pasi (Bologna);
Larrondo (Siena);
M. Ciofani e Modolo (Rappresentativa Serie D).
Allenatori emergenti
Maddaloni (Juventus) e Pea (Sampdoria)
Stranieri in evidenza
Il danese Reid (Midtjylland, nazionale Under 21), il somalo Daud (Juventus), capocannoniere del torneo con 8 reti: eguagliato il record di Banchelli, lo svedese Fagerberg (Midtjylland, nazionale Under 21), gli israeliani Ghadir e Golasa (Maccabi), il georgiano Ananindze (Spartak Mosca), il belga di origini congolesi Romelu Lukaku (Anderlecht).
Curiosità
Il portiere della Rappresentativa Serie D Luca Mosca ha poi vestito la maglia della Nazionale nelle Universiadi del 2011.
2010 - Juventus

Boniperti, Giandonato, S. Esposito, D’Elia, Iago Falque, Pinsoglio, Fischnaller e Alcibiade (Juventus);
Destro, Donati, Di Gennaro, Natalino, Nwankwo, Stevanovic, Alibec e Bavena (Inter);
Merkel, Verdi, Zigoni, Oduamadi, Hottor e A. Donnarumma (Milan);
Signorelli e Saponara (Empoli);
Soriano, A. Masi e Celjak (Sampdoria);
Acosty, Agyei, Camporese, Carraro, Seculin, Di Tacchio e Babacar (Fiorentina);
Cavanda, A. Berardi, Zampa, Ceccarelli e L. Crescenzi (Lazio);
Pena, S. Pettinari e Sini (Roma);
L. Insigne, Maiello e Sepe (Napoli);
Defrel e Bationo (Parma);
Laribi, Mbakogu, Cappelletti e Davì (Palermo);
Alessandro (Cesena);
Giannetti e Buchel (Siena);
Bardi, Prutsch, Ceccherini e Remedi (Livorno);
Gabbiadini, Minotti e Canzian (Atalanta);
Boakye, Perin, Polenta, Ragusa e Terigi (Genoa);
Cianci (Reggina);
Falcinelli, D. Luppi e Jorginho (Sassuolo);
Grandolfo, Bellomo e Galano (Bari);
D’Angelo (Rappresentativa Serie D).
Allenatori emergenti
Bruni (Juventus), Chiappino (Genoa), Pergolizzi (Palermo) e Aglietti (Sampdoria)
Stranieri in evidenza
I belgi Badibanga e Nathan Kabasele (Anderlecht), il ceco Hanousek (Dukla Praga), il brasiliano Fernando Lucas Martins meglio noto come Fernando (Gremio), lo spagnolo Iago Falque (Juventus), il sierraleonese Strasser (Milan), il nigeriano Obi (Inter) e l’italo-brasiliano Jorginho che disputò questa edizione del Torneo col Sassuolo in prestito dal Verona, prima di affermarsi con gli scaligeri.
Curiosità
Ciro Immobile (Juventus) lascia un segno indelebile nella manifestazione poiché, dopo i 4 gol segnati al Torneo nell’edizione precedente (2009), in questa ne fa 10, vincendo così il titolo di capocannoniere ed eguagliando con 14 reti totali il record che apparteneva a Renzo Cappellaro. Inoltre Immobile con questi suoi 10 gol diventa il giocatore con il maggior numero di reti realizzate in una singola edizione.
2011 - Inter

Bardi, Faraoni, Dell’Agnello, Biraghi, Benedetti e Crisetig (Inter);
Libertazzi e Bianconi (Juventus);
Bittante, Iemmello, Piccini e Salifu (Fiorentina);
Acquah, Maltese e Prestia (Palermo);
De Luca, Pompilio e Scialpi (Varese);
De Vito, Fossati, Carmona, Ghiringhelli, Sampirisi, S. Ganz e De Sciglio (Milan);
Doninelli, Jelenic e Rodriguez (Genoa);
Obiang, Icardi, Zaza, Krstičić, Cancellotti, Testardi, Rizzo e Tozzo (Sampdoria);
Onazi (Lazio);
Izzo (Napoli);
A. Gomis, Comi, Sperotto e F. Scaglia (Torino);
De Vitis, S. Ristovski e Feltscher (Parma);
Florenzi, Viviani, Caprari, Frascatore, Antei, Montini e Scardina (Roma);
Molina (Atalanta);
Vettraino (Siena);
Cica e Popescu (Cesena);
Cavallari (Vicenza);
Falcone (Lecce);
Brugman, Guitto e Pucciarelli (Empoli).
Allenatori emergenti
Mangia (Varese) e Renato Buso (Fiorentina)
Stranieri in evidenza
Il belga Lestienne (Bruges), il georgiano Irakli Shekiladze (Empoli) già premiato nella precedente edizione come giocatore più giovane della finale, il francese Grégoire Defrel (Parma) che coi ducali aveva già fatto il Torneo di Viareggio anche l’anno precedente; il portiere belga Dhoest (Bruges), il rumeno Alibec (Inter), il brasiliano Daniel Ferreira (Varese) e il paraguayano Verdun Servín (Club Nacional).
2012 - Juventus

Grassi, Caldara, A. Conti e Mangni (Atalanta);
Hysaj (Empoli);
Matos (Fiorentina);
Bani, M. Alhassan, Improta, Krajnc, Molinelli e Sturaro (Genoa);
Alborno, Benassi, Bessa, Duncan, Kysela, Livaja, Longo, Mbaye, Pecorini, Romanò, A. Sala e Spendlhofer (Inter);
Appelt, Belfasti, Bouy, De Silvestro, Beltrame, Gouano, Spinazzola, Liviero e Chibsah (Juventus);
Rozzi (Lazio);
Baldan, Calvano, Ely e Innocenti (Milan);
Addae e Sahman (Parma);
Louzada e Maicon da Silva (Reggina);
Nico Lopez, F. Barba, Pigliacelli, Piscitella, Politano, A. Romagnoli, Verre, M. Ricci, Sabelli e Tallo (Roma);
D. Berardi (Sassuolo);
Diop e Chiosa (Torino);
Barberis, Di Chiara, Malele e Micai (Palermo);
Fiamozzi e Lazaar (Varese);
De Col, Goldaniga e S. Cissé (Rappresentativa Serie D).
Allenatori emergenti
Stramaccioni (Inter), Baroni (Juventus) e Alberto De Rossi (Roma)
Stranieri in evidenza
Il belga Dennis Praet (Anderlecht), l’ivoriano naturalizzato danese Jores Okore (Nordsjaelland) e il danese Mark Gundelach (Nordsjaelland) che hanno poi esordito nella Champions League 2012-2013; l’olandese Bouy (Juventus), l’ivoriano Tallo (Roma), il brasiliano Matos (Fiorentina) e l’uruguaiano Nico Lopez (Roma), grande protagonista del Sudamericano Under 20 nel gennaio 2013; il guineano di fede musulmana Salim Cissé (Rappr. Serie D) che in meno di un anno ha visto decollare la sua carriera fino all’Académica de Coimbra con cui ha segnato gol sia nella massima serie portoghese che in Europa League.
2013 - Anderlecht (Belgio)

Gagliardini, Palma e Nava (Atalanta);
D. Konaté (Empoli);
Bernardeschi, Capezzi, Lezzerini e Ashong (Fiorentina);
Velocci (Genoa);
Belloni, Garritano, Olsen e Pasa (Inter);
Carillo e Petricciuolo (Juve Stabia);
Padovan, Rugani, Schiavone, Kabashi, Branescu e Magnússon (Juventus);
Cataldi, Crecco, Keita, Lombardi, Strakosha e Tounkara (Lazio);
Cristante, Petagna, De Feo, Lora, Henty, Pinato e Tamas (Milan);
R. Insigne, Fornito, Nicolao e Radošević (Napoli);
Anacoura e Cerri (Parma);
F. Ricci (Roma);
Menga (Torino);
Radrezza e Voltan (Padova);
Rosseti (Siena);
Albaraccin, Ceccaroni e Ciurria (Spezia);
Zamparo (Varese);
G. Sirigu, Picascia, Ridolfi, Torelli, A. Gatto e Galelli (Rappresentativa Serie D).
Allenatori emergenti
Bollini (Lazio) e René Peeters (Anderlecht)
Stranieri in evidenza
L’islandese Magnússon (Juventus), il croato Radošević (Napoli), il senegalese naturalizzato spagnolo Keita (Lazio) e la coppia-gol del Torino formata dal brasiliano Willyan Da Silva Barbosa e dal belga Nathan Kabasele (quest’ultimo aveva già fatto il Torneo in passato con l’Anderlecht). Proprio nelle fila dei campioni dell’Anderlecht in questa edizione si sono messi in mostra il portiere belga Roef, il belga di origini congolesi Jordan Lukaku (fratello minore di Romelu Lukaku), il marocchino Jaadi, il congolese Mbemba, il ghanese Acheampong e i belgi Heylen, Dendoncker, Henen e Tarfi.
2014 - Milan

G. Mancini, Fazzi e Venuti (Fiorentina);
Mandragora (Genoa);
Donsah (Hellas Verona);
F. Bonazzoli e Capello (Inter);
Gerbaudo e Mattiello (Juventus);
L. Filippini e Minala (Lazio);
Bartolini e M. Cipriani (Livorno);
Calabria (Milan);
Tutino (Napoli);
Coric, V. De Lucia, F. Jankovic e J. Mauri (Parma);
M. Somma e Radonjic (Roma);
Lo Porto (Siena);
S. Bastoni, Bedei, Ceccaroni e Ciurria (Spezia);
Aramu e Barreca (Torino);
Cornacchia (Varese);
Petricciuolo, Belli e Bearzotti (Rappresentativa Serie D).
Allenatori emergenti
Filippo Inzaghi (Milan) e Simone Inzaghi (Lazio)
Stranieri in evidenza
L’olandese di origini marocchine Ismail H’Maidat (Anderlecht) poi passato al Brescia; il camerunense Joseph Minala (Lazio); l’argentino naturalizzato italiano José Mauri (Parma); il ghanese Godfred Donsah (Hellas Verona); i due belgi-congolesi dell’Anderlecht Kawaya e Leya Iseka.
Curiosità
Il terzino sinistro rumeno Vlad Marin partecipa a questa edizione della Viareggio Cup con la Roma dopo che aveva preso parte all’edizione 2012 del Torneo vestendo la maglia della Lazio; l’attaccante Alessandro Gatto, che aveva già disputato la Viareggio Cup 2013 con la Rappresentativa di Serie D, è protagonista di questa edizione 2014 del Torneo con la maglia dell’Hellas Verona segnando 4 gol (poi sarà acquistato dal Modena con cui farà il suo esordio in Serie B nella stagione successiva).
2015 - Inter

Cavagna, Kresic e Napol (Atalanta);
Dalmonte, Moncini e Raffini (Cesena);
Manaj (Cremonese);
Dioussé e Piu (Empoli);
F. Chiesa, Bagadur, Minelli e Gondo (Fiorentina);
Panico (Genoa);
Gollini, Fares e Checchin (Hellas Verona)
Dimarco, Yao Guy, Camara, Miangue, Palazzi, Puscas, Gnoukouri e Donkor (Inter);
G. Donnarumma e M. Locatelli (Milan);
Alastra, Bentivegna, Gi. Pezzella e La Gumina (Palermo);
Vitturini, Venuti, Torreira e Bulevardi (Pescara);
Belvisi, Capradossi, D’Urso, Machin, Marchizza, Calabresi, L. Di Livio, L. Pellegrini, D. Verde e Vestenicky (Roma);
Umar Sadiq e Vignali (Spezia);
Rosso e Graziano (Torino);
Sparacello (Rappresentativa Serie D);
Scamacca (PSV Eindhoven).
Allenatori emergenti
Massimo Oddo (Pescara), Vecchi (Inter) e Bosi (Palermo)
Stranieri in evidenza
Il mediano belga Bryan Heynen (Genk); il turco naturalizzato danese Emre Mor, il pakistano di nascita ma di nazionalità danese Adnan Mohammad ed il danese Mads Pedersen (Nordsjaelland); il mediano olandese Kenneth Paal e l’ala olandese Ryan Hiwat (PSV Eindhoven); l’attaccante albanese Rey Manaj (Cremonese) poi passato all’Inter; il centrocampista senegalese Assane Dioussé (Empoli); l’esterno sinistro franco-algerino Mohamed Fares (Hellas Verona); il regista ivoriano Assane Gnoukouri (Inter); il centravanti nigeriano Umar Sadiq (Spezia) poi passato alla Roma; il playmaker uruguaiano Lucas Torreira (Pescara) che poi diventerà “grande” con Sampdoria e Arsenal.
2016 - Juventus

Orsolini (Ascoli);
Asmah (Atalanta);
Okwonkwo (Bologna)
Colombatto (Cagliari);
Diallo e Perez (Fiorentina);
Baldini e Gyamfi (Inter);
Cassata, Didiba, Lirola, Macek e Kastanos (Juventus);
Crociata (Milan);
Adjapong, N. Pierini e Caputo (Sassuolo);
Maggiore e Okereke (Spezia);
Baraye, Havlena, Mota Carvalho e Puntoriere (Virtus Entella).
Allenatori emergenti
Fabio Grosso (Juventus), Moreno Longo (Torino) e Brocchi (Milan)
Stranieri in evidenza
Il terzino destro spagnolo Pol Lirola, il centrocampista cipriota Kastanos e l’attaccante argentino Vadalà (Juventus); la coppia d’attacco formata dal nigeriano Okereke e dal croato Filipovic (Spezia); l’attaccante guineense naturalizzato portoghese Correia detto Zé Turbo (Inter); l’attaccante congolese Muzungu Lukombe (Ujana); l’attaccante croato Vizinger (Rijeka).
2017 - Sassuolo

Capone, Melegoni, A. Bastoni, Barrow e Latte Lath (Atalanta);
Han Kwang-Song e Crosta (Cagliari);
Traore, Jakupovic, D. Buglio, Manicone e An. Zini (Empoli);
Castrovilli (Fiorentina);
Asencio e Pellegri (Genoa);
Emmers, Gravillon, Carraro e Pinamonti (Inter);
Kean, Kanoute, Rogerio e Caligara (Juventus);
Zanellato (Milan);
Leandrinho (Napoli);
B. Costa e L. Ravanelli (Sassuolo);
Strefezza (Spal).
Allenatori emergenti
Paolo Mandelli (Sassuolo) e Dal Canto (Empoli)
Stranieri in evidenza
L’attaccante nordcoreano Han Kwang-Song (Cagliari); l’attaccante nigeriano Okwonkwo (Bologna) che coi felsinei aveva già disputato il Torneo l’anno precedente; l’attaccante ivoriano Latte Lath (Atalanta); gli attaccanti croati Brodic (Bruges) e Butic (Inter); l’attaccante kazako Yerkebulan Seidakhmet (Zenit San Pietroburgo); l’attaccante brasiliano Leandrinho (Napoli); il difensore francese Maxime Soulas (PSV Eindhoven); il terzino sinistro brasiliano Rogerio (Juventus).
Curiosità
Il centravanti Gianluca Scamacca, grande protagonista di questa edizione della Viareggio Cup con la maglia del Sassuolo, aveva già partecipato due anni prima al Torneo con la maglia del PSV Eindhoven.
2018 - Inter

Salcedo, Zanimacchia e Romairone (Genoa);
Kulenovic, Del Sole e Loria (Juventus);
R. Doratiotto (Cagliari);
Tsadjout (Milan);
Ghidotti, G. Gori, Sottil, Hristov e Maganjic (Fiorentina);
Colidio, Odgaard, Belkheir, Valietti e Vergani (Inter);
Longo e Colley (Parma).
Allenatori emergenti
Bigica (Fiorentina), Cottafava (Spal) e Zauli (Empoli)
Stranieri in evidenza
Leipnjica e Vuk del Rijeka; Schendelaar e Koopmeiners dell’AZ Alkmaar; Gabriel, Fadiga, Ngonge e Openda del Bruges.
2019 - Bologna

Baldursson (Bologna);
F. Verde (Cagliari);
Montiel e Vlahović (Fiorentina);
Zappa (Inter);
D. Maldini (Milan);
Turati (Sassuolo);
Juwara (Torino).
Allenatori emergenti
Rik De Mil (Bruges) e Troise (Bologna)
Stranieri in evidenza
De Ketelaere, Baeten, E. Appiah e De Wolf del Bruges; Studnicka del Dukla Praga; Kleiton dell’Athletico Paranaense; B. Asante del Nania; Attuquaye del Berekum Chelsea.
CONI
FIGC
FIFA
ICS
Regione Toscana
Città di Viareggio
Provincia di Lucca
EGE elettroimpianti, Sponsor Viareggio Cup
Mover, Sponsor Viareggio Cup
Idromar, Sponsor Viareggio Cup
Gianneschi, Sponsor Viareggio Cup
UNIPI, Sponsor Viareggio Cup
Fonteviva, Sponsor Viareggio Cup
Sport and Anatomy, Sponsor Viareggio Cup
Fonderia Massimo del Chiaro, Sponsor Viareggio Cup