Viareggio Cup, Torneo di Viareggio, Coppa Carnevale, World Football Tournament

Realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio per lo Sport.

 

72ᵃ Viareggio Cup, -3 al via: le squadre dei gironi 1 e 2 ai raggi X…dei numeri

72ᵃ Viareggio Cup, -3 al via: le squadre dei gironi 1 e 2 ai raggi X…dei numeri

Cominciamo a scoprire le formazioni che da mercoledì 16 marzo daranno vita alla 72ᵃ Viareggio Cup. Noblesse oblige, si parte dal girone 1 (dove è inserito il Bologna campione in carica).

GIRONE 1

BOLOGNA – 29 presenze all’attivo alla manifestazione giovanile. Due le vittorie nell’albo d’oro. L’ultima nel 2019, grazie al successo contro il Genoa ai calci di rigore nella sfida disputata sul terreno dello stadio “Picco” della Spezia. Il primo trionfo nel 1967, nel 3-2 alla Fiorentina, dopo i tempi supplementari: vessillo di quella formazione il difensore Tazio Roversi, poi protagonista in serie A. Il Bologna è giunto tre volte secondo, sconfitto in finale nel 1963 dalla Sampdoria, nel 1964 dal Dukla Praga e nel 1973 dalla Fiorentina. La partita di apertura contro l’A.P.I.A. Leichhardt sarà la numero 100 per il Bologna nella storia della Viareggio Cup. È la quindicesima formazione che “diventa” centenaria.

A.P.I.A. LEICHHARDT (Australia) – Sedici presenze, quasi consecutive, dal 2002 fino al 2019 (i “canguri” non hanno partecipato nel 2004 e nel 2017) senza però mai superare la fase eliminatoria. Non sono però mancati momenti di gloria, come i pareggi (0-0) con la Juventus nel 2013 e l’1-1 con il Milan nel 2015.

SASSUOLO – Sette presenze, tutte concentrate nel nuovo millennio, per il club emiliano, con il gioiello del successo nel 2017 nella finale contro l’Empoli, vinta ai calci di rigore. In quella formazione c’era Scamacca, assurto ai fasti della serie A con Raspadori, utilizzato nell’edizione del 2018. Alla Viareggio Cup ha preso parte anche Berardi nell’edizione del 2012.

DON TORCUATO (Argentina) – Al debutto.

GIRONE 2

MILAN – La formazione rossonera taglia il traguardo della presenza numero 68 al torneo, portandosi dietro il primato dei successi (9) condiviso con la Juventus. Proprio il Milan ha inaugurato l’albo d’oro del “Viareggio” nel 1949, vincendo nettamente per 5-1 la finale contro la Lazio. L’ultima affermazione del Milan è del 2014 con in panchina Filippo Inzaghi. Nel 2019, i rossoneri, dopo avere superato in scioltezza e a punteggio pieno il turno eliminatorio, sono stati eliminati dal Bruges negli ottavi di finale ai calci di rigore.

WESTCHESTER (Stati Uniti) – Seconda presenza per i giovani americani. Nel 2019, al debutto, hanno rimediato tre sconfitte in altrettante partite. Quest’anno puntano al riscatto.

PARMA – Per i ducali si tratta della presenza numero 32. Solo in un’edizione la formazione emiliana è arrivata in finale, nel 1996 nella sfida persa per 3-1 contro il Brescia. Nel 2019, è giunta ad un passo dalla finalissima, battuto in semifinale dal Genoa per 3-2.

CARRARESE – Una sola presenza, nel 2019: gli apuani sono alla ricerca del primo punto avendo perso le tre partite disputate.



Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.
CONI
FIFA
logo-ics-footer-03
Regione Toscana
Città di Viareggio
Provincia di Lucca
Fonderia Massimo del Chiaro, Sponsor Viareggio Cup
Gianneschi, Sponsor Viareggio Cup
UNIPI, Sponsor Viareggio Cup
Sport and Anatomy, Sponsor Viareggio Cup