Viareggio Cup, Torneo di Viareggio, Coppa Carnevale, World Football Tournament

Realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio per lo Sport.

 

I quarti con amarcord firmati Balotelli e Scamacca. C’è pane per…le polemiche Mondiali

I quarti con amarcord firmati Balotelli e Scamacca. C’è pane per…le polemiche Mondiali

Arriva (e potremmo anche aggiungere carburante per alimentare anche le polemiche post-eliminazione dai Mondiali) il programma dei quarti di finale dell’edizione numero 72 della Viareggio Cup. Il motivo è semplice: pescando nell’archivio della manifestazione, sbocciano due confronti – Inter-Empoli e Fiorentina-Sassuolo – che hanno precedenti nella storia del torneo, con la spruzzatina di pepe costituita dal fatto che i grandi protagonisti di quelle sfide sono stati giocatori che avrebbero potuto fare comodo al commissario tecnico Roberto Mancini nella partita-horror (per il finale) contro la Macedonia del Nord: Mario Balotelli e Gianluca Scamacca.

Entriamo dunque nell’archivio e la sfida fra Inter e Empoli ci riporta alla finale dell’edizione del 2008: in quella occasione, il grande protagonista dell’evento conclusivo – tra l’altro ripetuto: la prima partita di finale finì 1-1 – fu Mario Balotelli, autore della doppietta nella finale bis, conclusa anche questa in parità 2-2 e poi decisa ai calci di rigore (nella sequenza l’attaccante nerazzurro segnò pure dagli undici metri) con il risultato finale di 7-6 per l’Inter. Dopo poche settimane Balotelli – capocannoniere del torneo con Davide Scappini della Sampdoria – sarebbe stato più impiegato in serie A dall’allenatore nerazzurro Roberto Mancini, andando anche a segno (la prima il 6 aprile in trasferta a Bergamo, poi contro la Fiorentina e il Siena) tre volte. Particolare aggiuntivo: in quell’edizione del torneo c’era anche la formazione macedone del Belasica Strumica, la stessa nella quale alcuni anni prima aveva debuttato Goran Pandev, prima di finire all’Inter.

E passiamo all’edizione del 2017. quando negli ottavi di finale di trovarono di fronte la Fiorentina e il Sassuolo: la sfida venne decisa ai calci di rigore, con il successo degli emiliani. Nei tempi regolamentari, la partita si era conclusa per 1-1 con la rete del Sassuolo messa a segno dall’allora diciottenne Gianluca Scamacca che poi avrebbe trascinato i compagni di squadra al primo storico successo nella manifestazione viareggina, segnando anche il gol del 2-2 nella finale contro l’Empoli. Nelle file della Fiorentina erano in campo Castrovilli e Sottil. Anche in finale il successo del Sassuolo sarebbe arrivato – dagli ottavi in avanti sempre nello stesso modo, mettendo comunque in evidenza un buon impianto di gioco e ottime individualità – dagli undici metri.



Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.
CONI
FIFA
logo-ics-footer-03
Regione Toscana
Città di Viareggio
Provincia di Lucca
Fonderia Massimo del Chiaro, Sponsor Viareggio Cup
Gianneschi, Sponsor Viareggio Cup
UNIPI, Sponsor Viareggio Cup
Sport and Anatomy, Sponsor Viareggio Cup