Curiosità
Viareggio Cup





21.03.2017
OTTAVI DI FINALE, IL PROFUMO DELL’AMARCORD - PARTE 2
Ancora una puntata – l’ultima – sulle curiosità e le vecchie sfide che mercoledì animeranno gli ottavi di finale della Viareggio Cup.
C’è anche un precedente nella storia del 'Viareggio' fra il Cagliari e l’Inter, avversarie in un ottavo di finale molto interessante: correva l’anno 1971 e gli isolani, al debutto alla Coppa Carnevale, superarono il primo turno (erano previste partite di andata e ritorno) ai danni del Benfica. Non c’erano gli ottavi di finale ma subito i quarti e sulla strada del Cagliari si presentò per l’appunto l’Inter che schierava tra gli altri Bordon e Oriali. Il successo andò alla formazione nerazzurra che si impose ai calci di rigore: l’Inter vinse poi il Torneo superando nella finalissima il Milan per 2-1.

 

Un altro ottavo di finale, quello fra Napoli e Bologna ha un precedente di 26 anni fa: anche in questo caso nei quarti di finale.
La formazione campana si impose ai calci di rigore dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi sull’1-1: autorete di Germoni per il Bologna e pareggio di Sanseverino.
 
C’è infine anche un precedente fra Empoli e Milan avversarie oggi a La Spezia: risale alla fase eliminatoria del 2013, quando le due formazioni si trovarono inserite nello stesso girone eliminatorio. Vinsero i rossoneri (allenati da Dolcetti) per 1-0 grazie ad una rete di Simone Andrea Ganz. Nelle file del Milan c’erano anche Cristante e il neo-azzurro Petagna: i rossoneri vinsero qualificandosi a punteggio pieno per gli ottavi di finale, mentre l’Empoli venne eliminato.














Commissione Torneo S.C. Centro Giovani Calciatori A.S.D. | Via V. Veneto 210 | 55049 Viareggio (ITALIA) | P. IVA 00928440460
Tel. +39 0584 46109 R.A. | Fax +39 0584 962031 | info@torneoviareggio.it | Informativa Cookies | Credits www.dpsonline.it


Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consulta la nostra politica sui cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo