News
65° edizione





11.02.2013
CAMPO BASE: JUVENTUS BOOM COL MARIBOR, 4-2
JUVENTUS - MARIBOR 4-2
Reti: 24' pt. Lanini (J), 29' Lanini (J), 32' Vuklisevic (M), 41' Lanini (J), 45' Beltrame (J); 34' st. Vuklisevic (M).

Juventus (3-5-2): Branescu, Penna (1' st. Untersee), Rugani, Laursen; Ruggiero (29' st. Mattiello), Kabashi, Schiavone (11' st. Cavion), Gerbaudo, Ceria; Beltrame (11' st. Bonatini) Padovan (17' pt. Lanini). A disposizione: Citti, Tavanti, Magnusson, Garcia Tena. All. Baroni.

Maribor (4-4-2): Lovrec, Zivko, Vuklisevic (42' st. Javormik), Dautovic, Filipovic (41' st. Javor); Dodlek (1' st. Lazar), Vujcic, Hotic, Stojanovic; Sauperl (28' st. Rozman), Zahovic (1' st. Peterka). A disposizione: Vdic, Ledinek, Dzemailji, Zuer. All. Breber.

Arbitro: Fabbri di Ravenna.

Note: ammoniti Vuklisevic (M), Filipovic (M), Untersee (J), Bonatini(J).

 
Esordio col botto per la Juventus campione in carica alla Viareggio Cup. Gli agguerriti sloveni del Maribor hanno avuto una buona partenza e impegnato Branescu (20') su due interventi consecutivi e sul terzo si è opposto Rugani col corpo. Il tiro di Dodlek era ravvicinato e le mani del difensore bianconero erano posizionate a coprire il petto. L’arbitro Fabbri era a due passi e ha optato per la regolarità. Di certo il rischio è stato triplice e pesante. Su questo brivido la Juventus ha costruito poi la sua partita vincente, facendosi trasportare da un Lanini, subentrato a Padovan (17'), addirittura devastante. Tre gol in sequenza (24', 29', 41') e tutti di pregevole fattura. Il ragazzo ha doti importanti, tra cui una velocità di base che lo rende a volte imprendibile. Con lui sugli scudi il bomber Beltrame: il suo gol (45') è stato un capolavoro di balistica, un destro da fuori a pescare l’angolo basso. Nel mezzo l’inserimento vincente del difensore Vuklisevic (32') che poi si è ripetuto nella ripresa (34' st.), confermandosi il migliore dei suoi.
Vittoria netta, ma non facile come lascia immaginare il risultato. Ora sotto con l’Avellino a Sarzana, ostacolo alla portata di una squadra che domina il proprio girone Primavera in campionato e ha già conquistato la finale di Coppa Italia. Il tecnico Baroni gestisce un gruppo importante, solido e variegato sul piano dei cambi. In questa edizione sono cinque, mai la panchina può diventare tanto decisiva. Ci vuole coraggio e fantasia, qualità a disposizione dei bianconeri. La difesa del titolo è stata impostata, nonostante il maltempo, comunque il campo di Viareggio ha tenuto benissimo: drenaggio perfetto.


archivio news










Commissione Torneo S.C. Centro Giovani Calciatori A.S.D. | Via V. Veneto 210 | 55049 Viareggio (ITALIA) | P. IVA 00928440460
Tel. +39 0584 46109 R.A. | Fax +39 0584 962031 | info@torneoviareggio.it | Informativa Cookies | Credits www.dpsonline.it


Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consulta la nostra politica sui cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo